INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 - GDPR ( "General Data Protection Regulation" ), del D.Lgs.n.101/18, il trattamento delle informazioni e dati che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza. I dati che La riguardano sono:
• raccolti per finalità determinate, esplicite e legittime, e trattati in modo che non sia incompatibile con tali finalità;
• adeguati, pertinenti e limitati a quanto necessario rispetto alle finalità per le quali sono trattati («minimizzazione dei dati»);
• esatti e, se necessario, aggiornati.
Il conferimento dei dati è obbligatorio per poter ottemperare agli obblighi di legge relativi alle diverse finalità, e l’eventuale rifiuto a fornire tali dati, potrebbe comportare la mancata o parziale esecuzione della azione finalizzata.
Sono adottate tutte le misure ragionevoli per proteggere, cancellare o rettificare tempestivamente i dati inesatti rispetto alle finalità per le quali sono trattati, tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.
Ai sensi dell’articolo 13 del predetto regolamento, Le forniamo quindi le seguenti informazioni:

1. DESCRIZIONE DEI DATI E FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati particolari e personali da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità:

 
DESCRIZIONE FINALITA’
• Anagrafiche allievi
• Certificati Legge n. 104/1992 o 170/2010 allievi
• Presenze allievi
• Dati biometrici (immagini e misure)
• Certificati malattia allievi •
Obblighi legali
• Iscrizioni
• Erogazione del servizio, compresa Assistenza specialistica.
• Ricerche statistiche
• Marketing

 
2. MODALITA’ DI TRATTAMENTO E TEMPI DI CONSERVAZIONE

IIl trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: manuale (supporto cartaceo), informatizzato (server, software, cloud,). I dati saranno conservati per un periodo di tempo non determinabile, allo scopo di garantire il servizio all’interessato il più a lungo possibile.

3. DIFFUSIONE

I dati potranno essere comunicati, per le finalità precedentemente descritte, a: Miur – Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali - Regione Lazio - Città Metropolitana di Roma Capitale - Comune di Tivoli – Consulenti esterni – Inail – INPS – Sito Web aziendale – ASL - Compagnia assicurativa - Direzione Territoriale del Lavoro.

4. DIRITTI

In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti ai sensi degli articoli 7-17-18-20-21 del Regolamento (UE) 2016/679.

Il titolare del trattamento è: Tivoli Forma s.r.l. – Unipersonale Viale Mannelli, 9 – 00019 Tivoli (Roma) Telefono: 0774 31991 fax : 0774 3199219 E.mail: protocollo@pec.tivoliforma.it

l responsabile della Protezione dati (RPD) è: EUSERVICE S.R.L. Via Dante Alighieri 12 00027 Roviano (RM); Telefono: 0774.903270


PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’ SCUOLA – FAMIGLIA – ALLIEVA/O

Il Patto di corresponsabilità è l’insieme degli accordi tra formatori, personale non formatore, genitori e alunni finalizzato a migliorare gli interventi di tipo educativo e l’organizzazione della scuola:
- per promuovere una comune azione educativa;
- per creare un clima sereno che possa permettere un pieno sviluppo dei processi d’apprendimento e di socializzazione;
- per far crescere rapporti di rispetto, di fiducia, di collaborazione e di partecipazione;
- per favorire lo sviluppo del senso di responsabilità e l’impegno personale nel rispetto dei ruoli e delle competenze di ciascuna delle parti convolte

Il Patto si articola in quattro parti:
1. la scuola
2. i formatori
3. gli allievi
4. le famiglie

1 – IL CENTRO DI FORMAZIONE
Il Centro di Formazione si impegna a porre in essere progressivamente le condizioni per:
- assicurare un ambiente favorevole ad accogliere gli allievi;
- l’integrazione ed l’inclusione;
- garantire un servizio educativo – didattico di qualità;
- fornire offerte formative attuali che abbiano come obiettivo principale l’inserimento lavorativo degli allievi nel mondo del lavoro;
- organizzare iniziative per il recupero di situazioni di svantaggio;
- assicurare informazioni continue e in itinere alle famiglie e agli allievi sulla documentazione scolastica;
- fornire un ambiente in regola con le vigenti norme di sicurezza;
- considerare le famiglie interlocutrici del processo educativo – formativo;
- prevenire, vigilare e intervenire tempestivamente nel caso di episodi di bullismo, vandalismo e cyberbullismo come previsto dalla L. 29 maggio 2017, n. 71:“Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”;
- garantire una valutazione trasparente.

2 – I FORMATORI
Il Formatore, nei confronti degli allievi, si impegna a:
- rispettare per primo il regolamento scolastico di seguito indicato;
- fornire interventi didattici ed educativi qualificati;
- impostare un dialogo costruttivo e un rapporto di collaborazione continuo con le famiglie, instaurando rapporti idonei nel rispetto dei ruoli;
- favorire la realizzazione di un ambiente educativo sereno, rassicurante ed accogliente per le varie esigenze educative degli allievi;
- attuare interventi il più possibile individualizzati cercando di rispettare tempi e ritmi di apprendimento di ciascuno;
- incoraggiare l’ordine, la puntualità, il rispetto delle regole e delle scadenze previste;
- guidare gli allievi all’utilizzo corretto degli strumenti di lavoro, dei sussidi e delle attrezzature di laboratorio forniti e alla gestione corretta degli spazi comuni;
- favorire processi di autonomia, di autoregolazione e di responsabilità degli allievi;
- favorire una graduale consapevolezza delle proprie capacità per affrontare, con crescente sicurezza, le fasi di apprendimento previste;
- assumere un atteggiamento educativo coerente con il percorso educativo – formativo;
- garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni nel rispetto della privacy;
- educare al rispetto dell’identità individuale e delle diversità legate alle etnie, alla lingua, alla cultura e alla religione.

3 – GLI ALLIEVI
L’alunna/o, al fine di promuovere la propria crescita culturale ed assolvere ai propri compiti sociali e scolastici si impegna a:
- rispettare il Regolamento Scolastico indicato di seguito, prendendo coscienza dei propri diritti e doveri;
- avere nei confronti di tutto il personale scolastico e non un atteggiamento rispettoso anche sotto il profilo formale;
- osservare in modo più scrupoloso possibile l’orario scolastico;
- frequentare in modo assiduo le lezioni frontali le ore di laboratorio, le attività sportive e tutte le altre iniziative proposte e progettate dal Centro;
- usare abbigliamento e modalità di espressione idonei all’ambiente scolastico;
- evitare di introdurre a scuola oggetti pericolosi per sé e per gli altri e sostanze dannose per la salute;
- rispettare l’arredo scolastico tutto e gli spazi condivisi, e, durante le uscite didattiche e le visite guidate, i mezzi di trasposto e i luoghi visitati;
- attuare comportamenti adeguati alla salvaguardia della propria sicurezza e di quella altrui sia nell’ambiente prettamente scolastico che extra – scolastico;
- partecipare attivamente al lavoro scolastico individuale e o di gruppo sfruttando le opportunità offerte dalla scuola;
- applicarsi in modo costante per la propria crescita culturale e professionale;
- far firmare in modo puntuale eventuali comunicazioni e valutazioni alle famiglie;
- tenere il cellulare nella borsa spento o senza suoneria durante le lezioni frontali e le ore di laboratorio, usandolo soltanto se autorizzati dal Formatore.


4 – LE FAMIGLIE
Le famiglie, per una proficua collaborazione scuola – famiglia, si impegnano a:
- impostare un dialogo costruttivo e collaborativo con i Formatori, i Direttori di Sede e il personale tutto, istaurando rapporti corretti nel rispetto dei ruoli;
- comunicare tempestivamente al Centro eventuali patologie che richiedano attenzione particolare, fornendo la documentazione necessaria;
- partecipare con regolarità agli incontro organizzati dal Centro;
- controllare quotidianamente il registro elettronico;
- giustificare puntualmente assenze e ritardi;
- intervenire con coscienza e responsabilità rispetto ad eventuali danni provocati dai figli a carico di persone, arredi e materiale didattico mediante il risarcimento del danno;
- curare igiene ed abbigliamento dei propri figli;
- responsabilizzare i propri figli verso gli impegni scolastici, i doveri e le norme di vita comunitaria stabiliti all’interno del Regolamento del Centro;
- collaborare in forma costruttiva per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal programma di lavoro dei formatori.


Il presente Patto di Corresponsabilità è illustrato alle famiglie all’inizio di ogni anno formativo e pubblicato sul sito web del Centro. E’ anche illustrato ed analizzato insieme agli studenti nelle ore di Accoglienza previste all’inizio dell’anno formativo.
Ha come scopo principale quello di stabilire dei principi, delle regole e dei comportamenti che tutte le parti interessate si impegnano a rispettare per consentire a tutti di operare per realizzare al meglio il comune progetto educativo.

La scuola si impegna a:
- assicurare una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee nel rispetto dell’identità di ciascuno studente;
- offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno favorendo il processo di formazione di ciascun allievo nel rispetto dei ritmi individuali e tempi di apprendimento;
- offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di svantaggio al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza;
- favorire la piena integrazione degli allievi diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli allievi stranieri tutelandone gli usi, i costumi e la cultura anche attraverso la realizzazione di iniziative interculturali